L’accesso è interno al canale, chiunque abbia un account Facebook è già all”interno di Marketplace, raggiungibile da un apposito link.

L’interfaccia si presenta abbastanza semplificata, la percezione è di spostarsi in un ambiente dedicato, anche se oggettivamente si rimane all’interno di Facebook.

La navigazione è più che essenziale: categorie, localizzazione dei prodotti, lista di prodotti. Ed altrettanto semplice è la pagina dell’annuncio, a tratti sembra anche scarna e priva di dettaglio.

 

L’idea predominante, dunque, è che si sia dato spazio alla semplicità. Tutto è abbastanza immediato e di facile comprensione tanto che si può pensare che il sistema sia stato realizzato proprio per essere alla portata di tutti.

Prendiamo ad esempio l’area di inserimento di un nuovo prodotto da vendere. L’interfaccia è sviluppata in un’unico overlay di pagina e la creazione è pressoché immediata. Le informazioni da inserire, come notiamo nella figura, sono istantanee e per lo più prevedono un auto completamento, ma la descrizione del prodotto è opzionale.

 

A questa semplicità, a mio modesto avviso, potrebbe non corrispondere una efficacia di presentazione del prodotto.

Mettiamo caso che io sia in cerca di uno smartphone, se ogni utente decidesse di non inserire la descrizione probabilmente per me lo strumento Marketplace sarebbe del tutto inutile in quanto non ho a disposizione informazioni di dettaglio per me rilevanti.

Il primo punto su cui si dovrebbe concentrare l’attenzione è il miglioramento della sezione di descrizione prodotto, magari con delle specifiche più puntuali e dei campi obbligatori di caratterizzazione.